Nazismo privato

Da Libro bianco.

Categoria: Voci

Heidegger, certo, non era un nazista classico, ma coltivava una sua personale versione del nazismo


Si tratta di una classica Voce di ripiego. Chi si accorga che la versione dello Heidegger “nazista duro e puro” non è sostenibile, o comunque la ritenga troppo grezza, e intenda smarcarsene senza tuttavia rinunciare al potenziale di discredito fornito dal marchio del nazismo, può sempre mettere in campo la tesi della “versione personale” del nazismo che Heidegger avrebbe coltivato (ed eventualmente, per un certo periodo, tentato di far prevalere su quella ufficiale). Le “ricette”, via via proposte, di tale “nazismo privato” si prestano a infinite – e le più fantasiose – variazioni (ad esempio, rispetto all’“ingrediente” dell’antisemitismo), nonché a diversi gradi di accostamento al – e incrocio con il – “nazismo reale” (ad esempio, nella versione secondo cui Heidegger sarebbe stato un nazista e/o un antisemita "spirituale"; oppure in quella secondo cui sarebbe rimasto "deluso" dal nazismo "reale"). In altre parole, tale Voce, proprio nel suo mostrarsi all’apparenza più cauta e ragionevole rispetto agli attacchi frontali, è a suo modo uno strumento di diffamazione molto versatile e riccamente modulabile, fungendo così da ideale complemento e pendant, ovvero da efficace seconda linea rispetto al fronte di quegli attacchi.

(I. De G.)

Voce utilizzata nei seguenti Articoli

1960412IRE

2061214IGI

2070927IUN2

2071001IXX

2081203IST

2140314ICS

2140318IST

Strumenti personali