Associazione coatta

Da Libro bianco.

La pubblicistica para-scientifica procede essenzialmente mediante associazioni.

Tale metodo implica che si associno, in modo più o meno automatico, le immagini standard di autori, idee, circostanze, ecc., secondo schemi di associazione a loro volta precostituiti. Ogni autore (idea, circostanza, ecc.) è in tal modo dato, in una forma operativamente spendibile, insieme a una mappa di connessioni associative attivabili secondo le esigenze e le prospettive del caso. Così la mappa “Heidegger” mostra, ad esempio, un nesso con l’immagine “Husserl”, secondo lo schema associativo dell’“allievo ingrato” (con le relative varianti ed estensioni); un nesso con l’immagine “Arendt”, secondo lo schema associativo “amante interessato”; un nesso con l’immagine “Celan”, secondo lo schema associativo “diniego della parola sullo sterminio”; ma anche un nesso con l'immagine "Céline" secondo lo schema "antisemitismo" o con le immagini "Jünger" o "Schmitt" o "Gentile", secondo i vari schemi associativi "intellettuale-di-regime", e così via.

Una simile mappatura, che detta pubblicistica costantemente aggiorna ed estende, rende possibili vari modi operandi: (1) parlando di un altro autore (o di una circostanza storica, ecc.), si offre l’occasione di attivare l’automatico nesso associativo con Heidegger – ed è forte la tentazione di approfittare di tale occasione per incassare un effetto – ovvero assestare un colpo – tanto gratuito quanto sicuro; (2) un altro autore (o una circostanza storica, ecc.) viene tematizzato anche, o in primo luogo, per poter colpire per interposta persona il pensatore Heidegger; (3) infine, dovendo trattare direttamente di quest’ultimo, si offre a qualunque persona informata un amplissimo strumentario che rende possibile la composizione di un “testo” a partire dalla rete di nessi associativi disponibili.

È facile vedere come ognuna delle Voci raccolte nel Libro bianco sia un simile nodo – provvisto del relativo nesso associativo – della mappa che costituisce l’immagine pubblica di Heidegger. Il carattere coatto di tali associazioni non si riferisce al fatto che la concreta attivazione del nesso sia obbligatoria (anche se la ripetitività con cui vengono proposte certe connessioni farebbe pensare che sia proprio questo il caso), quanto alla stessa natura di tali nessi, ovvero alla coazione (o coartazione) in cui sono stretti i vari nodi della mappa per poter fungere da nodi operativi per l’implementazione automatica (ovvero priva di costi) del procedimento associativo.

(I. De G.)

Metodo applicato nei seguenti Articoli:

1921006IST La Stampa 6 ottobre 1992 Popper: questa Europa sbagliata. Quelli che hanno cercato di organizzare la Cee sono irresponsabili: si ispirano all' America ignorandone la storia Marcello Pera

1960823IUN Unità 23 agosto 1996 Il nazismo alle radici di Heidegger Sossio Giametta

1970501IXX Belfagor 1 maggio 1997 Les liaisons heideggeriennes Sossio Giametta

1980314IST La Stampa 14 marzo 1998 Heidegger nazista non per caso Enzo Bettiza

1990101IXX Liberal 1999 Cosa cercava Celan nella Foresta Nera? Sergio Givone

2011127IUN Unità 27 novembre 2001 I filosofi del Terzo Reich Bruno Gravagnuolo

2011027IAV Avvenire 27 ottobre 2001 Heidegger e Arendt: il "nazismo" del re nudo Gianni Santamaria

2080702IRE La Repubblica 2 luglio 2008 Edmund Husserl. La crisi delle scienze e i conflitti del pensiero Antonio Gnoli e Franco Volpi

2090419ISO Il Sole 24 Ore 19 aprile 2009 E alla fine dico "Good-bye Heidegger" Franco Volpi

2110126ICS Corriere della Sera 26 gennaio 2011 Ma io, filosemita, celebro Céline Guido Ceronetti

2120719IFO Il Foglio, 19 luglio 2012 E' colpa di Heidegger Angiolo Bandinelli

20131218IRE La Repubblica, 18 dicembre 2013 Heidegger, l'ultimo segreto: i diari neri contro gli ebrei Antonio Gnoli

Strumenti personali